Da leggere...

Perchè scegliere una saldatrice a filo continuo, come orientarsi nella scelta?

La saldatrice  a filo continuo è una macchina che permette, rispetto al procedimento TIG o MMA elettrodo, una velocità di esecuzione più rapida. La tecnologia MIG/MAG infatti proprio perchè non richiede il cambio dell'elettrodo e la rimozione della scoria, permette di generare un grande volume produttivo. Di base per un saldatore alle prime armi con la saldatrice MIG è più facile imparare. Chiaramente dipende dalla tipologia e condizioni di lavoro: Se si devono eseguire saldature strutturali, estetiche e che debbano reggere carichi importanti,  si richiedono capacità e conoscenze più elevate ed occorre frequentare corsi appositi che rilasciano patentini di saldatura e tanta pratica.

Sul mercato si trovano tante marche e modelli che si dividono sostanzialmente in 2 categorie: Saldatrici a scatti e Saldatrici Sinergiche.

Le saldatrici a scatti sono una tipologia elettromeccanica con gruppi di potenza in avvolgimento di rame o alluminio. La regolazione della potenza avviene tramite dei selettori (appunto a scatti) che in base al loro posizionamento regolano l'erogazione della potenza in ampere di saldatura. La regolazione della velocità del filo avviene tramite anch'esso un potenziometro. L'incrocio di questi due elementi determina la qualità della saldatura. Il processo è completato con il gas di protezione che va scelto in base al materiale da saldare anche se ci sono Saldatrici che possono saldare senza gas con fili Animati. Possono andare molto bene per la saldatura dell'acciaio al carbonio con spessori non troppo sottili. La saldatura degli acciai inossidabili e degli allumini, anche se con diverse limitazioni, possono essere eseguite. Con queste tipologie di saldatrici la qualità del manufatto saldato è tutto nelle mani del saldatore che in base all'esperienza riesce ad eseguire una cattiva, buona o occellente saldatura.

Le moderne saldatrici professionali sono Sinergiche e quelle di più alta gamma prevedono anche la funzione pulsata molto importante soprattutto su alluminio e acciai inossidabili. Le saldatrici sinergiche sono dotate di elettronica digitale che permette di regolare automaticamente i parametri di saldatura partendo dal tipo e spessore del materiale, il diametro del filo utilizzato ed il gas guidando anche il saldatore meno esperto all'ottimizzazione dei paramentri con estrema facilità.

Per i processi industriali o dove il saldatore esperto vuole ottenere dei risultati particolari, le saldatrici sinergiche consentono di modificare e personalizzare le curve di saldatura, le rampe di partenza e fine saldatura, impostare le frequenze di pulsazione, salvare e richiamare i programmi in base al lavoro da eseguire ecc... tutte funzioni molto importanti per i moderni processi di saldatura dove la qualità ed il controllo di processo sono indispensabili.